Digitale, sensibile, esperto: l’identikit del consumatore nel 2019

Rapide tendenze stanno trasformando radicalmente i valori e le priorità dei consumatori. Capire come evolve la percezione del cliente è fondamentale per ottimizzare la propria strategia di marketing e comunicazione. Non si tratta solo di analisi adatte al toolkit segreto dei marketing manager, ma di mutamenti profondi che devono essere compresi in azienda per posizionarsi con successo sui mercati internazionali, dato che il cliente nel 2019 compie un viaggio continuo e multicanale verso il brand, saltando continuamente da offline a online e viceversa, incontrando diversi e stratificati punti di contatto con l’azienda.

share of population

Euromonitor ha appena pubblicato la sua analisi del 2019 sulle tendenze dei consumatori, fornendo spunti su comportamenti, motivazioni e risposte del settore specifici per comprendere appieno il loro impatto immediato e a lungo termine sul marketing. Tre principali tendenze valgono da sole la lettura del report:

1 – Impatto digitale: i consumatori cercano esperienze perfette che si adattino al loro stile di vita

Con l’espansione delle reti ad alta velocità in tutto il mondo e con gli acquisti e-commerce in costante aumento, l’esperienza dell’utente sta passando ad una customer journey senza intoppi e senza attriti (frictionless) verso il prodotto. La produzione di massa si è rapidamente spostata verso la personalizzazione di massa e ci aspettiamo un pieno adeguamento nel nostro rapporto con i marchi. Sempre di più siamo alla ricerca di prodotti e servizi su misura che si adattino ai nostri stili di vita. Chiediamo immediatezza e sviluppiamo un approccio digitale che unisce le nostre vite solitarie in un affollato cyberspazio dove condividiamo immagini, chattiamo sui social media, giochiamo a videogiochi multiplayer e così via. Un chiaro esempio potrebbe essere Douyu in Cina o Twitch, che interpretano l’ascesa degli e-sport in cui gli spettatori condividono esperienze in video streaming di giochi dal vivo ma, in realtà, costruiscono una nuova dimensione basata sulla comunità. Una mega-tendenza che potrebbe essere facilmente sfruttata per implementare le leve di marketing basate sull’intelligenza artificiale per raccogliere dati, personalizzare gli annunci pubblicitari e promuovere prodotti, servizi e acquisti in-game.

douyou screenshot

Uno screenshot di Douyou durante il live streaming di una partita a Player Unknown’s Battleground. Uno dei giochi multiplayer più scaricati ed usati al mondo, insieme a Fortnite

2 – Consapevolezza: la percezione basata sul valore stanno prendendo piede nelle strategie di marketing

I clienti stanno diventando più consapevoli, più sensibili all’impatto delle proprie scelte sulla società e l’ambiente che li circondano. Cercano modi per prendere decisioni positive su ciò che acquistano e su come possono migliorare il loro impatto. Un approccio più consapevole verso gli altri esseri umani, il benessere degli animali e prodotti “cruelty free”, o l’ambiente in generale. È una tendenza generale che ha un grande impatto, trasversale a livello di mercati o settori, che potrebbe essere una caratteristica chiave di una strategia di marketing intelligente. Anche le aziende di fast food come KFC stanno passando ad un approccio più consapevole, inserendo più prodotti vegani e vegetariani nei loro cataloghi o ridefinendo il loro ambiente aziendale e le politiche di sostenibilità.

animal aware

Un altro esempio interessante è nell’e-commerce: ASOS, il noto retailer digitale britannico, offre una vasta gamma di abbigliamento e calzature, bellezza e cura della persona in oltre 200 paesi in tutto il mondo, con 800 marchi di terze parti e con le proprie etichette private. Nel 2018, la società ha rivelato piani per escludere dai propri scaffali digitali qualsiasi prodotto che è stato realizzato utilizzando piume e piumino, mohair, seta, cashmere o ossa, denti o guscio. Il divieto è entrato in vigore alla fine di gennaio 2019, ed arriva dopo che ASOS ha dichiarato che avrebbe aderito ad una alleanza di oltre 140 rivenditori internazionali che hanno bandito i prodotti realizzati con il mohair dai propri cataloghi. I consumatori stanno sviluppando abitudini di acquisto più consapevoli, riducendo la domanda di prodotti di moda che hanno un impatto sugli animali o su catene di fornitura meno sostenibili, e questa è decisamente una scelta che va incontro alle nuove tendenze globali.

crayola

La nuova linea di bellezza Crayola punta sull’inclusività per lasciare a chiunque di esprimere un colore fuori dalle righe (ASOS ha collaborato alla campagna per lanciare la collezione ispirata al pastello Crayola)

3 – Potere al cliente! Consumatori più saggi ed esigenti diventano un nuovo punto di riferimento per i brand

Tutti sono esperti (al giorno d’oggi, aggiungerebbe mia nonna). Abbiamo visto conseguenze pericolose nelle comunità anti-vax o flat earth (con derive divertenti, c’è da ammetterlo), e si moltiplicano tendenze preoccupanti in alcuni dei più recenti processi elettorali in tutto il mondo. Ma nelle tendenze dei consumatori è un semplice trasferimento di potere dal rivenditore al cliente. I clienti sono esigenti e si sentono esperti grazie a un approccio multicanale alla raccolta di informazioni prima di rivolgersi a marchi e prodotti. Considerando che in precedenza gli acquirenti si affidavano a una determinata marca o fonte di informazioni per ottenere ciò che volevano, ora le aziende devono costantemente innovare, spingere i prezzi verso il basso e ottimizzare le loro offerte per invogliare gli acquirenti.

revzilla

Revzilla, un sito web basato sulla recensione e negozio di e-commerce per motociclisti. Una fantastica pagina Youtube con 75k di visualizzazioni dell’ultimo video di comparazione del casco

Piuttosto che essere sedotti dal marketing dei marchi, i consumatori si guardano l’un l’altro per consigli su cosa comprare e dove e come ottenere il miglior prodotto per i loro soldi. Uno dei migliori esempi è il sito web Wirecutter di New York Times. Questo hub di recensioni, pubblica costantemente articoli analitici e molto accurati su un’ampia gamma di prodotti, dai gadget tecnologici ai prodotti per la casa e l’arredamento, dalle carte di credito alle lounge delle compagnie aeree e così via. Le recensioni professionali così pubblicate ed i link di affiliazione aumentano le entrate del sito Web, ma il badge NYT e una politica molto attenta e corretta con revisori e tester, ne fanno una fonte affidabile per la maggior parte dei clienti che desiderano informazioni nel loro processo decisionale, almeno nel mercato statunitense.

wirecutter

Wirecutter, sito di recensioni di New York Times. Dalle carte di credito, agli smartphone, ai tablet e ai vestiti. Tutto viene rivisto secondo un approccio affidabile e verificato. Una vera Mecca per i clienti in cerca di informazioni durante il loro customer journey verso il prodotto ed il brand

Header Photo di A L L E F. V I N I C I U S Δ su Unsplash

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...